logo_gob titolo logo_museo

Museo Civico di Scienze Naturali "E. Caffi"

   

Aquila reale - Venerdì 21 aprile 2017

Dott. Marco Chemollo - naturalista

Il relatore, dott. Marco Chemollo, mentre illustra le recenti indagini sull'Aquila reale nel territorio bergamasco (foto Guido Stefanelli).

Nella serata sono stati mostrati i risultati delle indagini sull'ecologia della specie.

Anche approfondire aspetti poco conosciuti di questo rapace.

Alla fine della relazione è stato possibile guardare vari reperti di aquila (crani, penne, borre) rinvenuti sul territorio.

Gipeto - Venerdì 12 maggio 2017

Dott. Enrico Bassi - naturalista

Il dott. Enrico Bassi mentre illustra i risultati del monitoraggio pluriannuale del Gipeto nel Parco Nazionale dello Stelvio (foto Guido Stefanelli).

Il Gipeto ha già sorvolato negli ultimi anni le Alpi Orobie; se l'ambiente, in particolare l'abbondanza carcasse di stambecco, sarà favorevole al suo insediamento, questo grande avvoltoio potrebbe ritornare a nidificare anche in provincia di Bergamo.

Durante la serata sono state approfondite le caratteristiche della specie e il riconoscimento della classe d'età. Sono state anche lasciate brochure informative, a disposizione degli interessati.

Anche altri avvoltoio, in particolare il Grifone, occasionalmente sorvolano le Orobie. La possibilità di ricostruire la "catena di smontaggio" delle carcasse sul territorio dipende molto dalle scelte ambientali e dalle politiche di conservazione.

La problematica del saturnismo, dovuta all'ingestione di palle frammentate di piombo trovate nelle viscere di ungulati uccisi o in animali feriti non recuperati, è una delle principali problematiche da affrontare.

Il pubblico in sala ha seguito attentamente l'appassionata ed esaustiva relazione sugli aspetti ancora poco noti che emergono dagli studi a lungo termine di questa specie.

Alla fine della lunga serata il pubblico si è fermato ad osservare vari reperti e ad approfondire l'interessante biologia del Gipeto.

Gufo reale - Venerdì 26 maggio 2017

Dott. Paolo Trotti - naturalista

Il dott. Paolo Trotti, nell'ultima serat, ha illustrato i risultati degli studi su questa specie notturna (foto Enrico Bassi).

In un'atmosfera idonea ad un rapace notturno, sono stati affrontati sia gli aspetti scientifici che le problematiche di conservazione.

Con risultati di prima mano è stato mostrato lo spettro alimentare di questo superpredatore.

A fine serata, la consueta serie di domande, la possibilità di guardare i reperti trovati in anni di studio e anche una dimostrazione del volo silenzioso dei rapaci notturni.

Come le altre serate, anche questa è stata seguita da un numeroso e attento pubblico.